Entrate nel mondo dell’effervescenza

Degli uomini e delle donne

THIERRY FORGET, VITICULTORE

Da quattro generazioni la nostra famiglia coltiva e produce una gamma completa di champagne. Dopo Eugene, Paul ed Edmond, Thierry Forget, enologo laureato alla facoltà di enologia di Reims nel 1988, gestisce questa "casa".

dai suoi vigneti  il suo vino

attribuiamo una particolare attenzione nel produrre e raccogliere le nostre uve per poi elaborare uno champagne di qualità spesso premiato

UNA QUALITÀ COSTANTE

Dalla vendemmia all'imbottigliamento, ogni fase della elaborazione dei nostri champagne è realizzata con cura nelle nostre cantine dove un  costantemente monitoraggio  consente di garantire  sempre  la medesima  qualità nei nostri vini

CLUB TRESORS DE CHAMPAGNE

Membro del CLUB TRESORS DE CHAMPAGNE dal 1973 e  della  Confederazione dei Viticultori Indipendenti dal 2001, con questo marchio garantiamo l'autenticità e la qualità dei vini che noi firmiamo.

Il territorio

certificato H.V.E

Dal 22 luglio 2014, il dominio FORGET-CHEMIN è certificato "ad alto valore ambientale» di livello 3 (HVE). Si tratta del  massimo livello di certificazione attribuito ad una “ viticoltura sostenibile”

13 ETTARI ripartiti su 11 Comuni

Il nostri 13 ettari di  vigneto sono ripartiti su un territorio di undici comuni (Ludes-Le-Coquet-Champagne Mailly, Verzenay, Chigny-les-Roses, e Faverolles Coëmy, Treslon Taissy, Pévy Verneuil, Vandières, Port A Binson).

viticoltura ragionata

Sono più di 60 gli appezzamenti di vite  lavorati secondo le specifiche direttive del "CLUB TRESORS DE CHAMPAGNE" e della viticoltura ragionata.

Membro della rete MAGISTER

La Maison Forget-CHEMIN è membro della  rete MAGISTER (viticoltura integrata e ambientale). Nel marzo 2002, abbiamo sottoscritto con lo Stato un contratto territoriale di gestione (CTE)

I vini

Carte Blanche

X

LES RÉCOMPENSES

CONCORSO GENERALE AGRICOLO DI PARIGI
• 2002 Medaglia di oro
• 2005 Medaglia di argento
• 2011 Medaglia di oro
• 2012 Medaglia di oro

GUIDE HACHETTE
• 2001 Coup de coeur

CONCORSO DEI CHAMPAGNE DELLA PROPRIETÀ DI EPERNAY
• 2007 Medaglia di argento
• 2007 Medaglia di oro
• 2008 Medaglia di argento
• 2012 Medaglia di argento

CONCORSO DEI VITICOLTORI INDIPENDENTI
• 2005 Medaglia di argento
• 2009 Medaglia di argento

Il gusto per la festa ed il piacere condiviso                             Questo champagne mostra una buona complessità aromatica dove frutta secca e frutta bianca si accordano al palato è denso, fresco ed equilibrato. L’insieme dà un vino ampio, ricco e tonico.  Champagne per tutte le occasioni, è ideale per aperitivi e cocktail e per accompagnare carni bianche in salsa, bocconcini o piatti con funghi. . Servire ad una temperatura di 9° c

CARTE BLANCHE DEMI-SEC

X

LES RÉCOMPENSES

CONCOURS GENERAL AGRICOLE DE PARIS
• 2002 Médaille d'or
• 2005 Médaille d'argent
• 2011 Médaille d'or
• 2012 Médaille d'or

GUIDE HACHETTE
• 2001 Coup de coeur

CONCOURS DES CHAMPAGNES DE LA PROPRIETE D'EPERNAY
• 2007 Médaille d'argent  
• 2007 Médaille d'or
• 2008 Médaille d'argent
• 2012 Médaille d'argent

CONCOURS DES VIGNERONS INDEPENDANTS
• 2005 Médaille d'argent
• 2009 Médaille d'argent

L'amico dei dessert

Questo champagne mostra una buona complessità aromatica dove note di frutta secca e bianca si accordano. Al palato è fresco, denso e mielato. L’insieme dà un vino ampio, ricco e tonico. Da assaggiare in un bicchiere abbastanza grande per esaltarne la rotondità. Sarà l’amico dei dessert:  crostate di frutta, charlotte di albicocche, iles flottantes, crêpes suzette,crème brulée……Caarte blanche demi-sec accompagnerà deliziosamente antipasti  (foie gras) e piatti asiatici (maiale caramellato). Servire a 10°c.

Extra-Brut

X

LES RÉCOMPENSES

CONCOURS GENERAL AGRICOLE DE PARIS

• 2002 Médaille d'or
• 2005 Médaille d'argent
• 2011 Médaille d'or
• 2012 Médaille d'or

GUIDE HACHETTE

• 2001 Coup de coeur

                    CONCOURS DES CHAMPAGNES DE LA PROPRIETE D'EPERNAY

• 2007 Médaille d'argent
• 2007 Médaille d'or
• 2008 Médaille d'argent
• 2012 Médaille d'argent

CONCOURS DES VIGNERONS INDEPENDANTS

• 2005 Médaille d'argent
                   • 2009 Médaille d'argent

La freschezza e l'eleganza.  

Questo champagne denota una buona complessità aromatica, dove le note di frutta secca e bianca si accordano. Champagne delicato, sottile, dalle fresche sensazioni. Questo vino si accompagna ottimamente con prodotti di mare: spigole, ostriche, scampi, conchiglie di st. jacques, ma anche in abbinamento a verdure ed ortaggi (asparagi).

Carte Rose Premier Cru

X

LES RÉCOMPENSES

CONCOURS GENERAL AGRICOLE DE PARIS

• 2002 Médaille d'or
• 2005 Médaille d'argent
• 2011 Médaille d'or
• 2012 Médaille d'or

GUIDE HACHETTE

• 2001 Coup de coeur

                    CONCOURS DES CHAMPAGNES DE LA PROPRIETE D'EPERNAY

• 2007 Médaille d'argent
• 2007 Médaille d'or
• 2008 Médaille d'argent
• 2012 Médaille d'argent

CONCOURS DES VIGNERONS INDEPENDANTS

• 2005 Médaille d'argent
                   • 2009 Médaille d'argent

Di colore rosa naturale con riflessi leggermente ramati, questo è vino morbido e rotondo,  ideale da sorseggiare in un contesto conviviale. Si presenta romantico, affascinante, dal carattere marcato sul finale. Da degustare in un bicchiere sufficientemente ampio per poter meglio apprezzarne la rotondità. Ideale con carni rosse tenere o insalate di frutti rossi.  Servire a 10° c.

Marie Forget

X

LES RÉCOMPENSES

CONCOURS GENERAL AGRICOLE DE PARIS
• 2002 Médaille d'or
• 2005 Médaille d'argent
• 2011 Médaille d'or
• 2012 Médaille d'or

GUIDE HACHETTE
• 2001 Coup de coeur

CONCOURS DES CHAMPAGNES DE LA PROPRIETE D'EPERNAY
• 2007 Médaille d'argent  
• 2007 Médaille d'or
• 2008 Médaille d'argent
• 2012 Médaille d'argent

CONCOURS DES VIGNERONS INDEPENDANTS
• 2005 Médaille d'argent
• 2009 Médaille d'argent

Selezione di alcuni “crus” riserva, sono bollicine ideali per accompagnare piatti di mare.

Questo maturo champagne di complessità aromatica, esprime in bocca un particolare carattere. Si serve in un bicchiere ampio e bombato per meglio appressarne la pienezza e rotondità al gusto. Si accompagna con frutti di mare e piatti di pesce. Ideale per aperitivo.  Servire a 10°c.

CARTE NOIRE

X

LES RÉCOMPENSES

CONCOURS GENERAL AGRICOLE DE PARIS
• 2002 Médaille d'or
• 2005 Médaille d'argent
• 2011 Médaille d'or
• 2012 Médaille d'or

GUIDE HACHETTE
• 2001 Coup de coeur

CONCOURS DES CHAMPAGNES DE LA PROPRIETE D'EPERNAY
• 2007 Médaille d'argent  
• 2007 Médaille d'or
• 2008 Médaille d'argent
• 2012 Médaille d'argent

CONCOURS DES VIGNERONS INDEPENDANTS
• 2005 Médaille d'argent
• 2009 Médaille d'argent

Particolare selezione di uve provenienti da alcuni vigneti, questo champagne si presta per accompagnare piatti a base di frutti di mare.      

Vino dal carattere forte e dalla struttura ferma e densa. Questo è un vino maturo, un abboccato dalla complessità aromatica. Da servire in un bicchiere largo e bombato per meglio gustarne in bocca la pienezza. Si sposa inoltre con carni bianche in salsa e ricette a base di funghi. Servire a 10° c.

Héritage Paul Forget

X

LES RÉCOMPENSES

CONCOURS GENERAL AGRICOLE DE PARIS
• 2002 Médaille d'or
• 2005 Médaille d'argent
• 2011 Médaille d'or
• 2012 Médaille d'or

GUIDE HACHETTE
• 2001 Coup de coeur

CONCOURS DES CHAMPAGNES DE LA PROPRIETE D'EPERNAY
• 2007 Médaille d'argent  
• 2007 Médaille d'or
• 2008 Médaille d'argent
• 2012 Médaille d'argent

CONCOURS DES VIGNERONS INDEPENDANTS
• 2005 Médaille d'argent
• 2009 Médaille d'argent

"Una scoperta"

Vino fantasioso e confidenziale, elaborato dall’estro del produttore
Meriterà  la nostra approvazione?

Spécial Club 2012

X

LES RÉCOMPENSES

CONCOURS GENERAL AGRICOLE DE PARIS

• 2014 Médaille d'or

Rappresentativo  dell’eccellenza dello specifico  carattere dell’anno di produzione, questo millesimato si esprime in uno stile leggero, misurato, confidenziale ed accattivante.

Netto ed aperto, raggiunge oggi la maturità, benché possa prestarsi ad un invecchiamento di 3-5 anni.

Perfetto come aperitivo, si apprezza anche con antipasti leggeri e delicati, soprattutto di mare: granchi, scampi impanati, zuppa d’ostriche…

Per una degustazione ottimale  del vino, servire in un flut ad una temperatura di 8°-10° c.

LO SAPEVATE

LE BOLLICINE DI CHAMPAGNE

Scarica la scheda

Apri una bottiglia di champagne, riempine una coppa ed osserva ciò che sta accadendo nel circoscritto spazio del bicchiere. Le bolle si formano in diversi punti sulla parete, si distaccano e poi risalgono elegantemente alla superficie i come tanti minuscoli palloncini. Ascolta bene: quando le bollicine raggiungono la superficie, esse producono un caratteristico crepitio, sprigionando una nube di microscopiche goccioline che vengono a solleticare piacevolmente le narici.
Al di la delle sue molteplici qualità, gli esperti considerano uno champagne sulla base delle sue bollicine. Questo susseguirsi di bollicine che si innalzano dal liquido, che, come un filo, si formano alla periferia del vetro, costituiscono la marca distintiva di questo vino. Anche se non c'è una base scientifica che venga a stabilire una relazione tra la qualità di uno champagne e la finezza delle sue bollicine, gli appassionati affermano che, più le bolle sono fini, migliore è lo champagne. Questa affermazione si fonda in parte su criteri estetici: le piccole bolle salgono più lentamente delle grandi, creando una lunga effervescenza che porta al vino quel suo delicato frizzante. Effettivamente, champagne più vecchi (spesso di qualità migliore) perdono parte della loro anidride carbonica durante l'invecchiamento e presentano quando si apre la bottiglia, bollicine più sottili rispetto a champagne più giovani. Con l’andar del tempo, gli esperti, prendendo gradualmente coscienza di questo fenomeno, hanno stabilito una correlazione tra la finezza delle bolle e la qualità del vino.
Innanzitutto, si dovrebbe sapere che quando si apre una bottiglia di champagne in occasioni di festa, rimuovere il tappo mediante il caratteristico suono di “ tappo che salta” può essere rischioso e provocare danni. Rimuovilo quindi sempre con delicatezza, senza paura di passare per un dilettante. Anche se niente impedisce di procedere allo stappo mediante il caratteristico suono, tuttavia è bene tenere presente che un tappo di champagne non convenientemente stappato può raggiungere una velocità di 50 chilometri all'ora. Se questo dovesse colpire un occhio, la romantica serata che si era previsto di trascorrere rischia di concludersi tristemente al pronto soccorso.
Il gas responsabile della formazione di bollicine è l'anidride carbonica che viene prodotta dalla lievitazione in bottiglia sigillata durante il fermo schiuma. In conformità con la legge di Henry, si stabilisce un equilibrio tra molecole di anidride carbonica disciolte nel liquido e molecole di anidride carbonica allo stato di vapore presenti nello spazio sottostante il tappo. Prima dell'apertura della bottiglia, la pressione dell'anidride carbonica insistente sotto il tappo è di circa 6 atmosfere. La quantità di molecole di anidride carbonica in sospensione è circa 12 grammi per litro di champagne.
In una bottiglia da 75 cl devono liberarsi 5 litri di CO2 (circa 0.7 litri di CO2 in un bicchiere classico contenente circa 10 centilitri di vino). Per avere un'idea del numero di bollicine che sono presenti, dobbiamo dividere il volume con il valore medio di una bolla (del diametro medio di 0,5 mm). Questo ci permette di scoprire il considerevole numero di bollicine che devono sprigionarsi in un bicchiere prima che il liquido trovi il suo equilibrio: circa 11 milioni, più del numero di persone presenti a Parigi e nella sua periferia! Tuttavia, non tutto il diossido di carbonio disciolto sfuggirà sotto forma di bolle. Quando si versa uno champagne, le molecole di anidride carbonica hanno due modi per sprigionarsi: il primo direttamente dalla superficie del liquido in modo invisibile; il secondo attraverso la formazione di bollicine. Recenti esperienze hanno dimostrato che, da un classico flut di cristallo, solamente il 20% delle molecole di CO2 si sprigiona sotto forma di bolle, mentre l’80% evapora dalla superficie del liquido. Così se resisterete alla tentazione di bere il vostro champagne fino a che l’effervescenza non sia totalmente sparita, circa due milioni di particelle di gas CO2 si saranno nel frattempo sprigionate dal vostro bicchiere. Ma da dove e come sorgono queste miriadi di bollicine?

LE NOTIZIE

09
Dc.
2015
Mercato di Natale di Tolosa

Partecipo da Martedì 8 a Venerdì 11 al mercato di Natale organizzato dal consiglio di fabbrica per Airbus in Blagnac vicino a Tolosa.

Fin.

CONTATTI

VISITE 
mappa di accesso

CHAMPAGNE FORGET-CHEMIN
15 Rue Victor Hugo
51500 LUDES

Tel : 03 26 61 12 17

Fax : 03 26 61 14 51

champagne.forget.chemin@gmail.com
orari di apertura :

dal lunedi al venerdi dalle 9h00 alle 12h00 e dalle 13h30 alle 16h30il sabato, domenica e giorni festivi su appuntamento.
Per una migliore accoglienza, si prega di avvisare in anticipo.

Per i pagamenti,
scaricare le nostre coordinate bancarie
CONTATTI